Psoriasi e Covid: è possibile essere riconosciuto come lavoratore fragile?

6 ottobre 2020 – Soffri di una malattia dermatologica e hai delle domande o dubbi che ti assillano? Chiedi ai nostri esperti!  Ti risponderemo il prima possibile! Ecco una delle domande che è arrivate sul nostro portale:

Buongiorno mi è stata diagnosticata una psoriasi alle mani e ho qualche chiazza anche sulle gambe e sul tronco. La mia domanda è posso essere considerato un lavoratore fragile ai fini Covid ? Adesso infatti non posso disinfettare le mani altrimenti oltre al dolore mi si “spaccano” ulteriormente.  Grazie mille per una vostra risposta

Gentilissimo,

è previsto che il Lavoratore si rivolga al MMG (Medico di Medicina Generale) al fine di ottenere un certificato attestante la sua condizione. Una volta ottenuto il documento il Lavoratore dovrà trasmettere al MC (Medico Competente), o ad un dipendente indicato dal datore di lavoro, la documentazione clinica comprovante la sua condizione. E’ ovvio che il suo MMG dovrebbe essere informato della sua condizione e se non lo è la invitiamo a farlo. Nel caso potrebbe essere utile sostenere la sua causa anche con certificazioni dello specialista dermatologo che attestino il suo stato di salute, i controlli, le terapie eventuali.

NewsPatologie cronichePsoriasi